Lenga piemontèisa/Glossario minimo/s

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn


Glossario minimo

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z


  • Sa = questa; codesta
  • Sach = sacco (sachet = sacchetto)
  • Sagna = importanza
  • Salada = insalata
  • Sala-mangé = sala da pranzo
  • Sàles = salice
  • Salòt = salotto
  • Salusse = Saluzzo (bella cittadina del Piemonte sudoccidentale)
  • Salvé = salvare
  • Sambu = sambuco
  • Sanità = salute
  • Sapin = abete
  • Saré = chiudere
  • Sartòira = sarta (al maschile: sartor = sarto)
  • Sas-to pa? = non sai mica?
  • Sas-to? = sai?
  • Satì = denso; pregno
  • Sauté = saltare
  • Sbaciassé = sguazzare
  • Sbeuj = spavento
  • Sbrincé = spruzzare
  • Scapé (“ëscapé” dopo consonante) = fuggire
  • Scasi / squasi = quasi (ëscasi dopo consonante)
  • Scasi nèn = quasi niente (“nen” = non; “nèn” = niente)
  • Scaussacan = scalzacane
  • Schin-a = schiena
  • S-ciancà e plà = chiaro e tondo
  • S-ciass = fitto, folto
  • S-cionfé= scoppiare
  • Sclint = limpido
  • Scoté =ascoltare
  • Seda = seta
  • Sëdnò = altrimenti
  • Seguité = continuare
  • Sël pat / sla paciara = per soprannumero; in più
  • Sen = seno
  • Sènter = centro
  • Sentoma marlàit = sentiamo un po'
  • Sentoma! = sentiamo!
  • Serios = serio (fé an sël serios = fare sul serio)
  • Sërvel = cervello
  • Seu = variante di "sai"
  • Seure o seur = sorella (invariab. al plurale)
  • Seurte fòra / feura = uscire fuori
  • Sgairé = sprecare
  • Sgarì = gridare (detto delle rondini; degli uccelli ed anche delle persone). Sgari = grido
  • S'i veule savèj-lo = se volete saperlo
  • Sign = sopracciglia
  • Sigura / ëd sigura = certamente
  • Sigura ch'am pias! = certo che mi piace!
  • Sin-a = cena
  • Sinch = cinque
  • Sislonga = divano
  • Sislonga = divano-letto
  • S'it lo savèisse nen = se (tu) non lo sapessi
  • S'it savèisse(s)! =se (tu) sapessi!
  • Sità = città
  • Sité = citare (sitassion= citazione)
  • Sivalié = cavaliere
  • Sivìtola / suëtta = civetta
  • Sman-a = settimana
  • Snèiver = ginepro
  • Snoj / gënoj = ginocchio
  • Sò barba e soa magna = il loro zio e la loro zia
  • Sò leu 'd travaj = il suo luogo di lavoro
  • Soa = sua
  • Soagn-te = cùrati
  • Sòche = zoccoli (da mettere ai piedi)
  • Soens / sovens = spesso (avverbio)
  • Sol = sole
  • Sómber / sombre = scuro; tenebroso (femm. sombra)
  • Somon = salmone
  • Sopaté = scuotere, dimenare
  • Sorlin-a = sorellina
  • Sota = sotto
  • Sotré = seppellire ( mi i sotro / nojàutri i sotroma)
  • Sotror = becchino
  • Spala = spalla
  • Spantié = diffondere
  • Sparavé = sparviero
  • Spartì = dividere
  • Spasgiada = passeggiata
  • Spèisa = spesa
  • Spërme = spremere
  • Speroma chë ‘d nò = speriamo di no
  • Sponté = spuntare
  • Sporze = porgere, tendere
  • Sta = questa
  • Stà sjë scalin = seduti sugli scalini
  • Stadi (“ëstadi” dopo consonante) = stadio
  • Stansia da let = stanza da letto
  • Stassèira (“ëstassèira” dopo consonante) = stassera
  • Stèila alpin-a = stella alpina
  • Stesse = sedersi
  • Stiribàcole = capriole
  • Stòmi = stomaco
  • Stomiera = indigestione
  • Strach (fem. straca, strache) = stanco (ëstrach dopo consonante)
  • Strachëssa = stanchezza
  • Stranué / stranuvé = sternutire
  • Strassé = stracciare
  • Stravis = eccezionale; straordinario; fuori del comune
  • Strojassesse = sdraiarsi scompostamente
  • Studios = studioso
  • Subié = fischiare, zufolare
  • Sùcher = zucchero
  • Sugné (mi i seugno / nojàutri i sugnoma) = sognare
  • Superbi = odioso; superbo
  • Survive / sorvive = sopravvivere
  • Sutil (femm. sutila; plurale sutij, femm. sutile) = sottile; esile; ecc.
  • Svèrgne = beffe