Lenga piemontèisa/Glossario minimo/c

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn


Glossario minimo

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z


  • Ca = casa
  • Cadò = regalo, dono
  • Cadrega = sedia
  • Cafè = caffè, bar
  • Caicòs = qualcosa
  • Caidun / caicun = qualcuno
  • Camp = campo
  • Can = cane
  • Canavzan = canavesano
  • Cand = quando
  • Candi (femm: candia) = candido
  • Cansel = scrittoio
  • Canson = canzone
  • Cant = canto
  • Canté = cantare
  • Canton = angolo
  • Cardlin = cardellino
  • Carié= caricare (carià = carico)
  • Cartatocia = cartuccia
  • Casché = cadere
  • Cassiné = proprietari di cascina
  • Cassiòt = torace, cassa toracica
  • Caté = comprare
  • Càud = caldo
  • Càuss ëd l’erbo = base di un albero
  • Caussagna = fossato, argine
  • Caussé = calzare
  • Caval = cavallo; cavaj = cavalli
  • Cavèj = capello (un cavèj; doi cavèj)
  • Caviera = capigliatura
  • Caviera = chioma; capigliatura
  • Cavija = caviglia
  • Ch’a fussa = che fosse
  • Ch’am serv = che mi serve
  • Ch’as ës-ciama = che si chiama
  • Ch'a debio = debbano
  • Ch'a l'é bel = com' è bello
  • Che diav? = Perché mai?
  • Che ora ch’a l’é? = che ora è?
  • Cher = carro (pronunciato con e aperta)
  • Chëriosa = curiosa
  • Chërse = crescere
  • Cheur = cuore
  • Cheussa = coscia
  • Chi ‘t ëspere ch’a vagna ? = chi speri che vinca ?
  • Chi ch’a vagnrà = chi vincerà
  • Chiel a l’é = egli è
  • Chilo = chilogrammo /-i
  • Chité = smettere (anche: abbandonare).
  • Ch'ven / ch'a-i ven = prossimo /-a /-i /-e
  • Ciaciarada = chiacchierata
  • Ciadeuvra (masch. e femm.) = capolavoro
  • Ciafërla / ciafela = guancia
  • Ciafrè = Chiaffredo (nome tipico della regione saluzzese)
  • Ciàir = chiaro
  • Ciamé = chiedere
  • Ciapa = natica, chiappa
  • Ciaparat = ciarlatano; buffone
  • Ciàu = ciao
  • Ciòrgna / bigieuja = conno; figa (volg.)
  • Ciresa / sresa = ciliegia
  • Cit = piccolo
  • Ciuciamaro = dulcamara
  • Ciuto = zitto
  • Còca = banda
  • Cocala / gala = bacca
  • Coco = cuculo
  • Cogesse = coricarsi
  • Coj? = quali?
  • Còl = collo
  • Col pòst ëd malureus = quel posto di disgraziati
  • Cola = quella
  • Colé (i colo) = colare
  • Colomb = piccione
  • Com / coma = come
  • Com a l’é ch’at diso? = come ti chiami (letteralmente: com’è che ti dicono?)
  • Com é-la che? = Come mai? per qual motivo?
  • Còma = criniera
  • Coma ch’it ciame? = come ti chiami?
  • Comensé = cominciare
  • Còmod = comodo
  • Comsëssìa = comunque, comunque sia
  • Con ij sò = con i suoi
  • Con parlé = parlando (con + inf. = gerundio)
  • Con tut lolì = ciononostante, malgrado tutto (lett. con tutto ciò)
  • Confonde = confondere
  • Conòsse / conësse = conoscere
  • Contoma = contiamo
  • Contrà = via
  • Cop = tegola di terracotta
  • Copà = bicchiere
  • Corèja / corea = cinghia; cintura (strenze la corèja = stringer la cinghia)
  • Cornajass = cornacchia
  • Còrp = corpo
  • Cort = corte
  • Còs é-la sossì? = cos' è ciò?
  • Crep = colpo, urto; anche: ictus
  • Criblé = crivellare
  • Cròssa dël fusil= calcio del fucile
  • Cròta = cantina
  • Crovass / croass = corvo
  • Crussiesse = preoccuparsi
  • Cul = culo
  • Cupiss = nuca
  • Cusin = cugino (al femminile cusin-a = cugina, da non confondersi con cusin-a = cucina!)
  • Cusin-a = cucina