Oreste Gallina

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn a la Tàula


Oreste Gallina[modifiché]

Oreste Gallina nacque a Mango d’Alba il 24 gennaio 1898. Fu professore di lettere e latinista. Scrittore di buona tempra, fedele al suo mondo campestre, concreto, vissuto con pienezza di adesione, che si trasforma in canto e, nei momenti più felici, in lirica pura. Fu vicino a Nino Costa nel primo rinnovamento della nostra poesia; poi, nel 1927 fu con Alfredo Formica e Pinin Pacòt fondatore de « Ij Brandé » (I serie). Le sue opere, da Freidolin-e (1926), a Canta Pero (1933), a Pare e Fieul (1946), ai volumi riepilogativi Mia Tèra (1960) e Arie Langaròle (1970) registrano tutte le ricchezze e la grandezza del suo messaggio: la vita contadina radicata, per secolare aderenza, a una terra, nella letizia e nella fatica e nella religiosa accettazione dei limiti umani, del lavoro come una necessità, un destino primitivo ed eterno nel quale soltanto l’uomo acquista una sua dignità sacrale. Nel 1946 diventò professore di lettere ad Arona, e poi preside dal ’57 al ’68. Gallina morì ad Arona il 15 ottobre 1985.