Tiziana Del Sale/Russèt

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn


Russèt[modifiché]

Sürbia’d paes suturnu

indua mai un sass
al fà ’n gir e un pass,
indua mai prea
na fopa la crea,
un scurisc al viva,
at gatuna ’nturnu.

As fà rabatlin ad fussèt

semp in gir, semp a spass,
al porta guti ai sass
e d’una piata prea
un a-spegg vif, al crea:

un fil ad surgiva
un duls liniment

par làvar ad lüna
cun na sgaiusa, stasera,’d russèt.

(Prim premi al XIX Concors ëd poesìa ’d Roddi (CN) dël 2014)

Traduzione italiana

ROSSETTO - Pompa di paese chiotto // dove mai un sasso / fa un giro e un passo, / dove mai una pietra / una fossa crea, // un rivolo vive, / ti gattona intorno. // Cresce frugoletto di fosso // sempre in giro, sempre a spasso / porta gocce ai sassi / e da una piatta pietra / uno specchio vivace, crea: // un filo di sorgiva, / un dolce linimento // per labbra di luna / vogliosa, stasera, di rossetto.