Lenga piemontèisa/Gramàtica piemontèisa/Esercissi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn


Esercissi[modifiché]

Esercissi n.1[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Riposo - orològio - addosso - cicòria - smorfia - tasca - poco - povero - fiore - otre - odore - noioso - mento - melone - scoppio

Solussion.

Esercissi n.2[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Sette fette di panettone e sedici ciliege. - Pizzicare i piedi nell'uscio. - La cassetta di sicurezza è aperta. - Egli vede verde quello che è rosso. - E' bello ritornare a vedere le vecchie cose dimenticate.

Solussion.

Esercissi n.3[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Lavorare con i gomiti - I ragazzi avevano la maglia gialla e le ragazze i calzoni color delle violette. - Scivolavano come sulle birille. - Sparpagliare al sole le foglie del pagliericcio.

Solussion.

Esercissi n.4[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

La luna piena illumina la piana vercellese. - Una buona cena si indovina dal profumo della cucina. - La campana suona nella notte serena. - La mantellina d'inverno vale una fortuna.

Solussion.

Esercissi n.5[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

La zuppa cuore al fuoco di una fascina di rovi. - Il filo di lana strappato non serve a cucire la camicia. - Il ronzio della zanzara nella stanza scura non lascia riposare. - Se i giovani sapessero e i vecchi potessero. - La ruggine e la caligine sono parenti prossimi e si raschiano via.

Solussion.

Esercissi n.6[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

A maggio i raggi di sole giocano con i fiori. - Domani mangerò con mio suocero a casa di mio genero. - Gli occhi stanchi chiedono solamente di dormire. - I licheni schiudono a ciuffi sulle rocce. - E' arrivato sul baroccio con un mucchio di sorprese.

Solussion.

Esercissi n.7[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Il gatto miagola con la codfa dritta. - Lavati col sapone e asciugati con l'asciugamano. - Quando piove la gallina cova l'uovo. - Il diavolo non ha coperchi.

Solussion.

Esercissi n.8[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

La lucciola illumina i rami del pesco. - La grammatica dà le regole e tu le metti in pratica. - Egli sa che quello che fa è sbagliato. - La terra è un quadro che ha per cornice il cielo azzurro. - Ha ricevuto un mazzo di fiori da tuo fratello. - Io vado tranquillo e pacifico tra gli alberi di sambuco. - Il frate è di là che mi aspetta.

Solussion.

Esercissi n.9[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Chi è colui che ha quella casa che è su quel colle? - Non c'è anima viva. - Se tu non glielo dici io non ci vengo. - Egli lo ferma e gli dice quel che gli tocca-

Solussion.

Esercissi n.10[modifiché]

Volté an piemontèis për ëscrit:

Quello che tu scrivi può sembrare bello, ma non lo è. - Io sto meglio in casa. - Per scusarsi ha versato cento scudi. - Queste sono storie d'altri tempi. Tanto spavento per niente.

Solussion.