Giovanni Cerutti/Canson/Ij bonbon 'd sor cont

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Artorn


IJ BONBON D’ SOR CONT[modifiché]

Regal për le feste; dialogh tra un contribuent (C) e ‘n esator (E). Parole e musica di Angelo Brofferio; 1854.

Angelo Brofferio fu un fiero oppositore della politica fiscale di Cavour, perché colpiva le piccole attività commerciali e artigianali, anziché gravare sui grandi patrimoni e sui redditi degli industriali. Questo “contrasto” tra un contribuente e l’esattore delle tasse è veramente divertente. Ogni possibile attività del contribuente è soggetta al pagamento di una tassa, e alla fine, per sottrarsi alle tasse, vorrebbe buttarsi dall’alto sul selciato e morire! Ma, niente da fare: se proprio vuole morire, deve prim


(C) Pest, critògama, tempesta, e peui chiel, sor Esator
a m’ha dame un crep sla testa; ma un impiegh calmrà ‘l brusor.

(E) Un impiegh? Drit 'd ritenssion, drit 'd diplòma e 'd promossion.
(Rit.) Su, su, su, fòra scu, glòria e onor al magnifich Cont Cavour.

(C) Tante grassie: mi i-j lo rendo sò diplòma su doi pè;
i son geòmetra e j’intendo 'd torné ij camp a trabuché.

(E) Esersissi d’profession? drit 'dpatente in proporsion. (Rit.)

(C) Un aut drit? Che bela vigna! Ma da già ch’a l’é parei
i veui deurve su soa ghigna una fabrica 'd bindei.

(E) Arti, industria, mesté? Tant për lira, sòld e dné (Rit.).

(C) I veui dijlo su soa barba, da già ch’a gòd dij mè sagrin;
cataros un mè vei barba a l’ha l nodar già lì al cussin.

(E) Succession, eredità? fin-a ij debit a son tassà (Rit.).

(C) Për gavesse a soa tortura, i lo s-ciairo, a j’é nen àutr
che stërmesse an sepoltura: e ben, foma l’ultim sàut!

(E) Fërma ... Drit anticipà 'd cassia, 'd tomba e 'd ciò martlà! (Rit.).